Progetto Fotografico Collettivo incentrato sul Friuli Venezia Giulia in vista di GO! 2025 e Gorizia e Nova Gorica capitali Europee della cultura

24ORE di Fotografia – Gorizia e Nova Gorica

Quando: Sabato 8 e domenica 9 giugno 2023 Ore 9:30

Dove: Stazione Ferroviaria di Gorizia Gorizia Centrale, Gorizia (GO) 34170 (Maps )

Sabato 8 e domenica 9 giugno2024. Le 24ORE sono aperte a tutti. I fotografi potranno partecipare liberamente, muniti della propria attrezzatura fotografica e autonomi negli spostamenti.

Sabato 8 e domenica 9 giugno 2024

Ci incontreremo a Gorizia e Nova Gorica per la quinta e ultima uscita fotografica, un intero fine settimana realizzata nell’ambito delle attività di PixAround FVG 2024, per GO! 2025.

L’uscita è parte anche del progetto multidisciplinare e di ricerca-azione La Città Doppia, che si focalizza sulle comunità divise da un confine, in particolare su città che vivono una accanto all’altra e che in passato (geograficamente, storicamente e/o politicamente) erano un’unica città, ma che ora sono divise tra due Paesi. Nell’Unione Europea ci sono 36 città doppie, ciascuna con una situazione di confine unica.
“La Città Doppia” è realizzato da Exhibit Around APS in collaborazione con Društvo humanistov Goriške (DHG), IN/Arch Triveneto e l’Associazione culturale dotART.

L’uscita è realizzata con la collaborazione di Društvo humanistov Goriške (DHG).

La partecipazione è gratuita ma è gradita la conferma di partecipazione a mara@exhibitaround.com


PROGRAMMA SABATO 8 GIUGNO A GORIZIA, dalle 9.30 alle 13.00

Ore 9.30 – Stazione ferroviaria di Gorizia link maps

Dalla stazione fino al confine, passeggiata con Andrea Bellavite autore della guida Gorizia-Nova Gorica città unica (INFO).

Andrea Bellavite, teologo, saggista e giornalista, ha diretto per 8 anni settimanale Voce Isontina. È direttore del periodico Nuove strade/ Nove poti e della rivista Alpinando. Bellavite ci porterà in passeggiata sulla città di Gorizia, una città multietnica, con un fascino di tutti i secoli e comunità che anno qua vissuto e amato.

Partendo dalla Stazione ferroviaria di Gorizia, Andrea Bellavite ci accompagnerà lungo un percorso che toccherà: Parco della Rimembranza, Corso Italia, Chiesa evangelica metodista, il Teatro Verdi, Municipio di Gorizia, Carcere di via Barzellini, Piazza sant’Antonio, Castello di Gorizia, Duomo, via Rastello, Travnik, via Ascoli e San Giovanni (Sinagoga), Palazzo Attems, via San Gabriele, Carinarnica.

Pranzo libero e a seguire shooting libero


PROGRAMMA DOMENICA 9 GIUGNO A NOVA GORICA, dalle 9.30 alle 12.30

La città moderna, passeggiata con l’esperta guida turistica Evelin Bizjak.

Ore 9.30 – Appuntamento al Monumento a Edvard Rusjan link maps

Fin dalla sua fondazione, la città è stata fatalmente legata al confine. Dopo tutto, è stato il confine ridisegnato dopo la Seconda Guerra Mondiale a far nascere la città.

Si parte dal monumento modernista dedicato a Edvard Rusjan per poi percorrere la storia di questa giovane città. Vedremo lo sviluppo della città, i primi isolati di quelli che i locali chiamano “blocchi russi”, la “Magistrala” come si chiamava in origine la strada principale di Nova Gorica, e il percorso ci porterà fino alla piazza comune di Gorizia e Nova Gorica, che, come tutto in questa conurbazione, ha due nomi.

Pranzo libero e a seguire shooting libero


“La Città Doppia” è realizzato nell’ambito delle attività per GO! 2025, con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia – Io Sono Friuli Venezia Giulia e le partnership con Društvo humanistov Goriške (DHG), InArch-Triveneto e Associazione culturale dotART.

Il progetto si avvale inoltre della consulenza dell’Architetto Lucia Krasovec-Lucas, Presidente di INARCH – Istituto Nazionale di Architettura Sezione Triveneto e Fondatrice di AIDIA – Associazione Italiana Donne Architetti e Ingegneri – Sezione di Trieste; la partecipazione di Massimo Siragusa, fotografo vincitore di 4 World Press Photo Awards e 3 Sony Awards, e autore di oltre 15 libri, che con i suoi lavori ha raccontato l’identità di molte delle più prestigiose aziende internazionali, Tanel Rander, noto fotografo e curatore estone in cui lavoro dal 2010 è concentrato sull’identità dell’Europa orientale e di Vincenzo Labellarte fotografo e consulente artistico del Trieste Photo Days.

Altri eventi